Notion calendar per gestire impegni e tasks


Il 17 gennaio Notion ha rilasciato l’app Notion calendar

Siccome - come ho detto in altri post - gestisco il mio Second brain con Notion, mi è sembrato opportuno scaricare Notion calendar e provarlo.


La prova mi ha convinto e, ora, gestisco impegni e tasks da questa app.

Per farlo, non ho abbandonato Google Calendar, ma ho dovuto trasferire tutti i tasks da Google Task a Todoist (con cui li ho gestiti fino a luglio 2023), in quanto, al momento in cui scrivo, Notion calendar non riesce a visualizzare i contenuti di Google Tasks.


In breve, con Notion calendar posso avere un unico luogo in cui visualizzare sia gli impegni che memorizzo in tutti i calendari di Google (anche quelli condivisi), sia i tasks che inserisco in Todoist, sia le schede che compilo su Notion.

Una visione d’insieme che si traduce anche in un notevole risparmio di tempo.


Ma non è finita qui: con Notion calendar posso inserire negli impegni e nei tasks tutto il materiale che creo con Notion, in modo da avere sott’occhio i collegamenti alle schede relative a quell’impegno o attività.

Inoltre, posso lanciare una ricerca contemporaneamente tra gli impegni di Google calendar e le attività di Todoist*.

Ben fatto, infine, il widget per iPad (al momento non è ancora stata rilasciata l’app per Android).


Infine, i promemoria senza una data li memorizzo in Google Keep, così da poter usare le funzionalità di tale app.



Due parole finali su Todoist

  • ho diviso le attività in Sezioni (quella relativa ai tasks generici; quella dei tasks con sotto-attività; e quella relativa ai documenti);
  • uso i Tag come fossero delle liste (in stile Google Tasks). 


____________

* Ignoro il motivo per il quale il campo-ricerca di Google calendar non tiene in considerazione le attività registrate in Google Task, mentre ricerca in quelle di Todoist.

Commenti

Post più visti del mese

Notion per Progettare, Gestire e Archiviare

Me on Telegram