Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2010

Quando la scatola evoca il racconto

Oggi è il compleanno di mia madre.  Le ho regalato un profumo.  Non ne parlerei qui se non fossi stato colpito dalla confezione creata dalla ditta di cosmetici californiana per “impacchettare” la boccetta di profumo.
Di solito le confezioni di profumo si scartano e si gettano.  Di solito si fa così con quasi tutte le confezioni, a meno di non essere un collezionista o di non riciclare la scatola come contenitore di altro materiale.
La confezione di questo profumo (“decorata” sia all'esterno, sia all'interno), invece, è pensata per essere tenuta, custodita assieme alla boccetta. Ne è parte integrante e non solo custodia.  Essa, infatti, assieme alla fragranza, aiuta la consumatrice a evocare una storia, in quanto le “offre” un contesto.  Nel caso specifico, il contesto è quello delle dive del cinema: i profumi creati per questa “linea”, infatti, sono tre e rimandano, anche nel loro nome (Lee Lee, Sophia e Gilda), al mondo delle dive del cinema.
In parole povere, il racconto ch…

A casa dei miei...

Oggi a casa dei miei, dopo essere stato dal barbiere.


La Madonna di Arcore

[...] Silvio Berlusconi in questi giorni è diventato come la Madonna. Anche la sua verginità si è fatta indiscutibile. Non può essere messa in dubbio. Così scrisse Giampaolo Pansa il 16 marzo 2001 in un articolo titolato Sulla verginità della Madonna di Arcore*.  Ovviamente il giornalista non poteva in alcun modo riferirsi all’atteggiamento di Berlusconi & Co. susseguente l’aggressione pre-natalizia subita a Milano. Tali parole erano scritte, infatti, per dar conto del comportamento di Berlusconi e fedeli all’indomani dell’intervista a Marco Travaglio nel programma TV Satirycon di Daniele Luttazzi.

La sconcertante attualità delle parole di Pansa fa riflettere e, se si mettono accanto le parole di Pansa a quanto scrive questa settimana su “Il Venerdì” Curzio Maltese, si ottiene un quadretto davvero illuminante del modus operandi di Berlusconi. Scrive Maltese a proposito del comportamento di papa Benedetto XVI in seguito all’aggressione della notte di Natale:
“Voglio dire grazie al San…

L'impietoso trascorrere degli anni

Il tempo trascorre inesorabile e impietoso.
Venezia 2001