Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2021

June Recap

Immagine
Riflessioni/Opinioni 📌 Come si può sostenere un creatore di contenuti La stragrande maggioranza dei creatori di contenuti che pubblica sul Web non chiede nulla in cambio ai propri lettori. https://www.daniloruocco.it/2021/06/come-sostenere-creatore.html   Esperienze 📌  10 anni di ParoleTv Oggi 7 giugno 2021 il dominio paroletv.info compie 10 anni. https://www.paroletv.info/2021/06/10-anni-di-paroletv.html   📌  Perché ho tutto sul Cloud Vorrei spiegare perché ho tutto sul Cloud. https://www.daniloruocco.it/2021/06/perche-ho-tutto-sul-cloud.html   📌  Come gestisco le informazioni utili che trovo nel Web Capita spesso di trovare nel Web informazioni utili che si desidera memorizzare per averle sottomano. https://www.daniloruocco.it/2021/06/come-gestico-informazioni-utili-web.html   📌  Database | A cosa servono e come crearli Ecco a cosa servono e come creare degli utili database con Notion. https://www.daniloruocco.it/2021/06/database-cosa-servono-e-come-crearli.html   📌  Digitale v

Digitale vs Cartaceo o Digitale + Cartaceo?

Immagine
Da decenni si gioca una specie di sfida tra coloro che tifano per il Digitale e coloro che, invece, sostengono il Cartaceo . Chi parteggia per il Digitale dice che il Cartaceo è, ormai, roba da vecchi incartapecoriti (e non si usa l’espressione a caso). Mentre quanti sono legati al Cartaceo, spesso lamentano che il Digitale è privo di carattere. Ma davvero si deve scegliere tra Cartaceo e Digitale?  Non è più produttivo unire Cartaceo e Digitale in un unico flusso di lavoro? Personalmente preferisco svolgere alcuni compiti affidandomi a strumenti cartacei e altri a strumenti digitali. Non tengo distinte e separate le due attività. Anzi le unisco costantemente. Per portare qualche esempio, dirò che - in genere - preferisco leggere libri cartacei e non eBook (anche se possiedo un eReader). Se leggendo un determinato libro (o eBook) prendo degli appunti, nella quasi totalità dei casi la scheda di lettura è cartacea. In genere, invece, scrivo i miei articoli e saggi direttamente al comput

Database | A cosa servono e come crearli

Immagine
Purtroppo non ho la memoria di Pico della Mirandola. Mai avuta e non credo che, con l’avanzare dell’età, io possa migliorare. Di informazioni da ricordare, però, ne ho molte. Ecco, allora, che ho aperto alcuni database che mi aiutano a gestire e monitorare una serie di attività . 🔴 Quando un database viene chiamato in altro modo Spesso, quando parlo dei miei database con qualcuno, ho la sensazione di essere guardato come si guarda uno strano individuo. La ragione sta nel fatto che la maggior parte delle persone non realizza di utilizzare almeno un database, perché dà loro nomi differenti . Di esempi da fare di database che non vengono percepiti come tali, ce ne sono parecchi. Che dire, ad esempio, del fatto che chiunque usi un cellulare, tiene costantemente aggiornato il database dei contatti (la rubrica telefonica )? O di quanti amano cucinare e sono muniti di un ricettario ? O di chi annota le spese sostenute ? O i propri allenamenti in palestra? Tutti database, anche di una certa

Come si può sostenere un creatore di contenuti

Immagine
La stragrande maggioranza dei creatori di contenuti che pubblica sul Web non chiede nulla in cambio ai propri lettori . Per fare in modo che il lavoro di tali creatori, specie quando apprezzato, venga riconosciuto e remunerato ci sono alcune azioni che il lettore può fare e che, nella quasi totalità dei casi, non gli costano nulla o, addirittura, gli consentono di risparmiare dei soldi, in quanto beneficiario di sconti e promozioni ottenuti tramite i link pubblicati dai creatori stessi. Ecco le azioni che un lettore riconoscente può fare, per sostenere fattivamente un creatore di contenuti di cui apprezza il lavoro :  Non bloccare la visualizzazione della pubblicità : è proprio grazie agli annunci pubblicitari che molti contenuti possono restare gratuiti; Cliccare sugli annunci pubblicitari che interessano , sia per approfondire e sia per aiutare il creatore dei contenuti a monetizzare; In caso di link di affiliazione (ovvero link che rimandano a prodotti in vendita su siti come

Sono più vecchio del WWW

Immagine
Ho compiuto 20 anni nel 1989, quando a Ginevra si stava lavorando alla realizzazione del WWW. Alla fine di quel 1989 ho fatto il mio primo viaggio negli Stati Uniti: New York, Miami e Orlando. Ed è stata scattata  proprio ad Orlando   (rigorosamente con una macchina analogica) la prima delle quattro foto che presento qui. La seconda, invece, è del mio terzo viaggio negli Stati Uniti, data 1993, ed è stata scattata a New York . Alle altre due non so dare una data precisa, ma sono di quegli anni, dato che le ho trovate riposte nella stessa scatola delle altre (sono tutte foto sviluppate su carta che ho fotografato ieri con l’iPad). Orlando, gennaio 1990 New York, 1993 Monte Isola, post 1990

Come gestisco le informazioni utili che trovo nel Web

Immagine
Capita spesso di trovare nel Web informazioni utili che si desidera memorizzare per averle sottomano. Per chi - come il sottoscritto - usa Notion per gestire il materiale in proprio possesso, la memorizzazione e la gestione delle informazioni reperite online è davvero un gioco da ragazzi. Notion, infatti, mette a disposizione di chi usa Chrome un’estensione che ha chiamato Web Clipper con la quale si può “catturare” le pagine Web che si ha intenzione di importare nel proprio spazio di lavoro. Quando ci si trova di fronte a una pagina che si vuole salvare, basta cliccare sul Web Clipper e scegliere in quale Pagina o Database di Notion la si vuole memorizzare. In automatico Notion apre una “pagina/scheda” in cui importa il testo originale. Inoltre le assegna un Titolo (in cui, generalmente, appare anche il nome del sito originario in cui l’informazione era stata pubblicata) e memorizza l’url della pagina salvata. Io ho creato un database che ho chiamato Materiali online dove sal

Perché ho tutto sul Cloud

Immagine
Vorrei spiegare, brevemente, perché - da più di un decennio - ho scelto di spostare la mia attività sul Cloud , a partire dalla gestione delle email , passando dalla creazione dei documenti , per giungere alla gestione dei progetti e dei materiali . La scelta è stata dettata dalla comodità data dal poter accedere ai miei file da qualsiasi postazione di lavoro e si è consolidata man mano che i vantaggi del Cloud si facevano via via più vistosi. Oggi, praticamente, ho tutto sul Cloud ed è rarissimo per me archiviare qualcosa in locale. Ho provato a sintetizzare i vantaggi del Cloud in una lista. Si può lavorare su un medesimo file indipendentemente dalla postazione di lavoro in uso in un determinato momento; Ogni file genera un link che può essere condiviso; Diventa estremamente semplice lavorare in gruppo ; Tutto viene aggiornato istantaneamente e si ha sempre la sicurezza di star lavorando con la versione più recente di un file;  Non è più necessario trascinarsi dietro sistemi di ar

Il Desiderio su Carta

Immagine
  ➡️  Maschio Alfa. I corpi non mentono ➡️  Maschio Alfa. I volti di Cristo