Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Il selfie di settembre

Sono diversi i selfie scattati questo mese in cui mi piaccio.  Ho scelto come "selfie del mese" quello che si può vedere sotto soprattutto perché l'ho fatto nella stanzetta che mi ha visto adolescente e giovane adulto. Una cameretta che, sostanzialmente, è rimasta identica a come era allora e che ancora conserva molte delle mie cose, come, ad esempio, i miei libri di allora (mai fatto il trasloco, in effetti). Come sempre, invito a guardare gli altri selfie sul mio Instagram (@daniloruocco)

Nella stanza della giovinezza | #selfie #Bergamo #ruoccolive Un post condiviso da Danilo Ruocco (@daniloruocco) in data: 21 Set 2017 alle ore 03:49 PDT

Quattro leader da destituire

Sono convinto che i presidenti Donald Trump (U.S.A.), Vladim Putin (Federazione Russa), Recep Tayyip Erdoğan (Turchia) e Kim Jong-un (Corea del Nord) non siano le persone giuste al posto giusto.  Penso, anzi, che siano pericolosi per la Democrazia, i Diritti delle persone e la Pace mondiale. Credo fermamente che andrebbero destituiti, in quanto danno l’impressione di non utilizzare il loro grande potere per risolvere i problemi di un popolo (quello che governano) o del pianeta, ma per fare gli interessi particolari propri, di pochi amici e di alcune lobby economiche, oltre che per dare sfogo al proprio narcisismo.
Anche io, come molte altre persone, li considero anti-democratici e dei dittatori potenziali.  Anzi, alcuni di loro, credo siano già dei veri e propri dittatori, anche se fingono di non esserlo, ma di essere dei padri della Patria.  Tutti loro mi danno l’idea di essere più interessati al Potere in quanto tale che alla Politica, intesa come insieme di pratiche per risolvere i prob…

Ecco perché votare NO al referendum di Maroni

Il 22 ottobre prossimo, in quanto residente in Lombardia, sarò chiamato a esprimere un voto al referendum consultivo indetto da Roberto Maroni. Il testo del quesito referendario è leggibile sul sito della Regione Lombardia ed è il seguente:
Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?
Una domanda che sembra semplice semplice, se non fosse che il richiamo all’articolo 116 della Costituzione italiana, comma 3, a molti (me per primo) non dice granché.
Ecco, allora, che sono andato a leggere quel comma. Esso recita: Ulteriori forme e condizioni particolari d…

Caso Orlandi | Il Vaticano smentisce, ma è attendibile?

Quando scomparve, il 22 giugno 1983, Emanuela Orlandi aveva 15 anni, essendo nata il 14 gennaio 1968. La sua sparizione mi colpì particolarmente, forse perché era una mia coetanea (io sono nato un anno dopo). Il caso si è via via complicato e le ipotesi per spiegare la scomparsa della ragazza sono state molteplici, alcune che mi paiono un po’ inverosimili, altre che mi turbano proprio per la loro verosimiglianza.
Oggi Emiliano Fittipaldi ha reso noto di essere in possesso di un documento che getterebbe ombre preoccupanti sulla vicenda per il ruolo avuto negli anni dal Vaticano.  Il titolo stesso del documento è decisamente inquietante: Resoconto sommario delle spese sostenute dallo stato città del vaticano per le attività relative alla cittadina emanuela orlandi (roma 14 gennaio 1968). (1) Il documento in questione, che pare essere stato redatto dal cardinale Lorenzo Antonetti nel 1998 e da questi inviato ai monsignori Giovanni Battista Re e Jean-Louis Tauran, altro non sarebbe che una «si…

Come uno sposo

Effimera la fama
del tuo nome,
nulla la mia.

Ci ritroviamo a
ogni luna nuova
lontano dallo sguardo
di tua moglie.

Ti sfilo le mutande
ed entro in te
senza barriere
come uno sposo.
_______________
Leggi tutto il Romanzetto

Torna l'incubo nucleare

Torna l’incubo della guerra nucleare. Un pericolo che non avvertivo così concretamente da quando ero adolescente e la Guerra Fredda tra il blocco sovietico e quello dei paesi occidentali provocava scintille che non si potevano ignorare.
Oggi le mie paure sono alimentate dal fatto che i due maggiori “duellanti” in campo sono persone alle quali personalmente non affiderei la custodia di 5 dei miei euro, figuriamoci concedergli di governare una nazione! Due persone, il giovane Kim Jong-un (a capo della Corea del Nord) e il vecchio Donald Trump (a capo degli Stati Uniti), che vedrei meglio come sfidanti di un quiz televisivo, piuttosto che con in mano i codici dei missili con testata nucleare.
I due leader, infatti, per il carattere che dimostrano di avere, non mi paiono le persone più adatte a gestire un conflitto, in quanto, invece di fare in modo che il conflitto stesso venga sanato, mi pare godano a soffiare sul fuoco. Danno l’impressione di comportarsi come quei bambini che si sfidano in …

Maschio e ballerina

Alto e fisicato
avanza sicuro
e mi supera.
Lo seguo.

Mi tasta si piega
mi succhia. Lo apro
con un dito.

Mi alzo sulle punte
entro in lui.
Il movimento è
da maschio e la
posa da ballerina.