Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2005

Mezzo morto

Testo collegato:  Mary _____________ È pieno di barriere architettoniche qui, ma mi piace lo stesso. D'altronde l'ho scelto io. Quando, qualche tempo fa, ho chiesto di poter fare una crociera, mi son visto commiserare. Poi, pian piano che il desiderio che avevo espresso finiva di sembrare un sogno un po' sciocco e irrealizzabile, anche gli altri hanno capito che, in fondo, una crociera non poteva certo farmi male e hanno accettato di organizzarmela. E, ora, sono qui, proprio dove sognavo di essere: a prua a sentire il vento che mi accarezza vigorosamente il volto e le spalle. E sto bene seduto qui, con una copertina stesa sulle gambe che le esclude dallo sguardo invadente degli estranei (una specie di sipario calato su due arti oscenamente immobili).

La Morte e Internet

È un po’ che ci penso.  Possiedo vari siti/blog nei quali scrivo regolarmente e che tento di tenere sempre aggiornati.  Ognuno di questi luoghi è deputato a contenere i miei scritti su un determinato argomento (come se fossero i quaderni scolastici di tante materie diverse).  Alcuni di questi siti hanno domini a pagamento e  sono ospitati su piattaforme che regalano lo spazio ai loro utenti. Ebbene, cosa succederà alla mia morte?  I domini a pagamento scadranno e scompariranno dal Web.  Ma i siti, invece, potrebbero restare on line per molto tempo anche dopo la mia morte, ma non sarebbero mai più aggiornati e – siccome le mie password non sono conosciute da altri – in quelle pagine non comparirebbe da nessuna parte la notizia che sono morto. Che Internet ci regali la vita eterna?