Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2009

Fronte e retro

Immagine
Ieri sono stato in provincia di Lecco per assistere all'inaugurazione ufficiale del Forte Montecchio Nord. Ne ho approfittato per fare un giretto a Colico e a Dervio. Pubblico due foto della gitarella di ieri: quella dove mi si vede di fronte è stata scattata sul tetto del Forte Montecchio, mentre quella in cui appaio di spalle è stata scattata (a mia insaputa) a Dervio .

Ne sentiremo delle belle. Per ora è solo ciarpame

Durante uno de suoi ultimi comizi, il Presidente del Consiglio, a proposito del giudice Raimondo Mesiano (noto per aver condannato Mediaset a pagare 750 milioni di Euro a favore di Carlo De Benedetti come risarcimento danni) aveva detto che su tale persona se ne sarebbero sentite delle belle.  La frase non era sfuggita a vari commentatori che hanno parlato di intimidazione. I mezzi di comunicazione di Silvio Berlusconi si sono subito dati da fare e hanno confezionato articoli e servizi TV.  In quello trasmesso da Mattino Cinque si definiscono “stranezze” le fumate e le passeggiate per Milano del giudice che è stato spiato dalle telecamere di Canale 5 durante, appunto, una passeggiata nel fine settimana. Il commento che verrebbe spontaneo è definire questo tipo di giornalismo ciarpame. Del caso ne parlano  Repubblica  e  Corriere della Sera

Mentre parlo in pubblico...

Immagine
Eccomi in alcune recentissime foto: a Roccalumera per l' Omaggio a Quasimodo (1° ottobre scorso): mi fa sempre un po' strano vedermi mentre parlo (o sono) in pubblico...

Il presentatore, sua moglie ed io

#1 Come è accaduto che sono diventato uno scrittore famoso, ma che non vende abbastanza? Come è accaduto che sono diventato un uomo completamente diverso da quello che ho sempre creduto di essere? Me lo chiedo di continuo e mi sono dato delle risposte. Ad esempio, credo di essere riuscito a capire, finalmente, che essere l’ospite fisso di una trasmissione TV mi ha sì dato la fama, ma non mi consente di vendere in libreria. D’altra parte ci sarei dovuto arrivare prima: chi guarda la TV fino a notte fonda, di solito non legge libri! E il programma di cui sono l’ospite fisso, l’opinionista di ‘sta minchia, va in onda a tarda notte, a notte fonda. Vorrei sganciarmi dallo show, ma il presentatore mi ricatta. Dice che ha dei video che – se solo oso saltare una puntata – fa circolare in certi ambienti. Negli ambienti che contano. Negli ambienti che mi sostengono e che mi mollerebbero inorriditi se solo sapessero. Il porco non mi dice cosa stracazzo si vede in quei fottutissimi video. D’a

Manifestare per la libertà di stampa

Anche a Bergamo, come a Roma e in altre città italiane, oggi si è manifestato a favore della libertà di stampa. Hanno parlato Roberto Bruni (ex Sindaco della città lombarda) e Giorgio Fornoni , giornalista e autore di diverse inchieste per “Report”. Spiace segnalare che alla manifestazione bergamasca si sono visti pochi giornalisti... Va detto, invece, che tanti erano i cittadini comuni, oltre che i politici locali. Ho intervistato Giorgio Fornoni a proposito della libertà di stampa. Ecco il video.