Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Morire per un bacio | Parole GLBT

Ho letto e recensitoUn bacio di Ivan Cotroneo. Si tratta di un racconto crudo ispirato da un terribile fatto di cronaca che ha coinvolto due adolescenti. Devo dire che - quando, domenica scorsa, ho comprato il libro - ignoravo completamente la trama del racconto e ne sono rimasto scosso. Purtroppo l'omofobia è una piaga sociale e i nostri politici non fanno nulla per combatterla.

Voglio che resti

Ti ho desiderato
dal primo istante.
Ti ho avuto, ci siamo
scambiati umori e parole,
e le nostre lingue
si sono assaporate.

Non penso solo a te,
ma a te più spesso
e ti voglio ancora.

Forse tornerai e, 
dopo il piacere, andrai via. 
Ma questa volta
ti dirò che voglio che resti.
Voglio che resti.

Perché ho tolto gli spot di Google dai miei siti

AGGIORNAMENTO DEL 5.2.19

Dopo un anno di sperimentazione, ho deciso di reinserire le inserzioni pubblicitarie di Google Adsense nei miei siti.
Ho scelto un tipo di inserimento pubblicitario che non dovrebbe distrarre il lettore dalla fruizione dei contenuti.
Dovessi accorgermi che infastidiscono, faccio sempre a tempo a toglierli di nuovo!
________________
Nei giorni scorsi ho tolto da tutti i miei siti le inserzioni pubblicitarie di Google AdSense. Per chi non lo sapesse, ricordo - usando le parole di Wikipedia - che 
AdSense è un servizio di banner pubblicitari offerto da Google.Con AdSense è possibile pubblicare annunci pubblicitari sul proprio sito web, guadagnando in base al numero di esposizioni dell'annuncio pubblicitario (impression) o click sugli annunci.
Specifico che la mia scelta di togliere gli spot dai siti non è stata determinata da un mancato ricavo. A spingermi a rinunciare ai banner di Google AdSense sono stati soprattutto due motivi: la volontà di facilitare la concentraz…

Uomini vittime di molestie | Parole GLBT

Per la prima volta l'ISTAT ha condotto un'indagine sulle molestie subite dagli uomini.
I dati sono stati diffusi ieri e questa mattina, leggendoli con attenzione, mi sono fatto qualche domanda. Leggile su Parole GLBT

Chiamami col tuo nome di Aciman | Parole GLBT

Dopo aver visto il film che Luca Guadagnino ha tratto da romanzo, mi ero ripromesso di leggere Chiamami col tuo nome di André Aciman. L'ho letto e penso che sia un vero capolavoro. L'ho recensito su Parole GLBT (così come avevo già fatto con il film).

Educare il gusto | Il ruolo della critica

Penso che il gusto estetico vada educato costantemente. Per sgrossare il gusto bisogna leggere, guardare, ascoltare, indirizzando le proprie scelte verso opere pensate per un pubblico colto e raffinato. Ovviamente, tutte le opere di rilievo hanno più di un livello di “lettura” e ogni fruitore comprende un’opera e la gusta, “facendola sua”, in base alla propria preparazione culturale. E, naturalmente, più la preparazione culturale del fruitore è elevata, maggiore è la sua capacità di capire l’opera e “appropriarsene” o “rifiutarla”. Un fruitore colto, diversamente da quello impreparato, è in grado di penetrare l’opera, andando ben al di là di una esperienza superficiale che, il più delle volte, non va oltre una reazione emotiva e, quindi, irrazionale.
Ovviamente, la crescita personale del fruitore gli permette di ritornare periodicamente sui propri giudizi a distanza di anni, per rivederli e/o perfezionarli (la qual cosa, in genere, non significa ribaltare il giudizio, anche se ciò è sempre…

Alessandro parla di suo padre Salvatore Quasimodo

Nel 1998, su incarico della rivista "Geometri", avevo intervistato Alessandro Quasimodo chiedendogli del suo rapporto con suo padre Salvatore. Avevamo poi parlato dell'ambiente letterario frequentato da Quasimodo-padre e del lavoro di "geometra straordinario" svolto dal futuro Premio Nobel per la Letteratura. Ho ritrovato quell'intervista e ho deciso di pubblicarla integralmente sul sito dedicato a Salvatore Quasimodo.