Condividere le fonti con Glasp


Sono convinto che condividere le proprie fonti e il proprio sapere sia importante.

Ci sono tanti modi per farlo e, a volte, è letteralmente questione di un click!

Si possono condividere testi, link, immagini, video… nei social più comuni (come Twitter o Telegram); nei propri siti/blog; oppure in piattaforme meno frequentate, ma molto più specializzate.


Ad esempio, personalmente, oltre a pubblicare nei miei siti/blog, sono solito condividere con gli altri ciò che di interessante trovo online, usando i social più comuni.


Quando, poi, metto online paper più articolati di un semplice post, uso una piattaforma come Academia per condividerli con quanti sono interessati a singoli argomenti.


Da oggi ho aggiunto alla mia “cassetta degli attrezzi” un nuovo strumento: Glasp (e la sua pratica estensione per il browser).

Glasp è un “evidenziatore sociale”: in pratica, quando si trova qualcosa di interessante pubblicato online, oltre a evidenziarne le parti salienti, si può anche condividerle con gli altri.

Inoltre, si può condividere ogni singola evidenziazione anche negli altri social come Twitter o Facebook…


Essendo Glasp a sua volta un social, ovviamente si possono fare le azioni che comunemente si fanno sugli altri social, come, ad esempio, seguire le persone che hanno i nostri stessi interessi; salvare le loro evidenziazioni; taggare gli autori dei materiali che stiamo condividendo…


Uno strumento che, è probabile, utilizzerò di frequente, abbinandolo a Notion. 


Dai uno sguardo al mio profilo nuovo di zecca e, se lo trovi interessante, sai già che fare! 

 

..................


Leggi anche: Come gestisco le informazioni utili che trovo nel Web


..................

📢 Per ricevere le comunicazioni di Danilo Ruocco iscriviti alla newsletter drnews e/o unisciti al canale Telegram @ruoccolive

Commenti

Post più visti del mese

Il mio vecchio professore di matematica

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Alan Bennett