12 post per ricordare il 2015

Il 2015 si conclude domani notte e, per tutti, queste sono ore di bilanci, ma anche di giochi con amici e familiari.
Io vi presento un gioco che mi ha costretto anche a una sorta di bilancio: ho scelto per ogni mese il post che meglio rappresenta cosa stavo vivendo, pensando o sperando in quel determinato periodo. 
Non è stata una scelta semplice per me (e in partenza ho escluso tutti i miei “testi creativi”), perché sono ancora legato a ogni mio post… ma il gioco è gioco ed ecco l’elenco, mese per mese, dei 12 post per ricordare il 2015.

GENNAIO

In seguito all’attentato terroristico contro la redazione di Charlie Hebdo.

Contro i fanatismi dogmatici

Sono convinto che contro i fanatismi dogmatici (di qualunque matrice essi siano) si possa combattere educando le persone al rispetto e alla valorizzazione delle diversità. 


FEBBRAIO

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parla alle Camere riunite.

Libertà come pieno sviluppo dei diritti civili

Questa mattina il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, davanti all'assemblea parlamentare, ha pronunciato un discorso davvero molto ben fatto che, a chi scrive, non solo è piaciuto, ma ha dato speranza. 


MARZO

Nel quarantennale del barbaro assassinio di Pier Paolo Pasolini.

Il sesso non è peccato

Il Decameron di Pier Paolo Pasolini è un film che non sente il passare degli anni: uscito nel 1971, mantiene inalterata la sua freschezza e, a buon diritto, può essere definito un capolavoro.


APRILE

Una riflessione su quanti si adeguano agli stereotipi.

I normativi

I normativi sono coloro che credono che uno stereotipo abbia valore di legge e vi si adeguano senza battere ciglio. 


MAGGIO

Conchita racconta la sua storia nella sua autobiografia.

L'esempio di Conchita - We are unstoppable

Conchita Wurst è l’incarnazione della libertà. Libertà dagli stereotipi di genere. Libertà dal binarismo sessuale e sessuofobico. 


GIUGNO

Il mio bilancio della visita all’EXPO.

EXPO 2015

l tema dell’Expo 2015 è “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”.
Pensavo che il filo rosso di un’Expo fosse, in qualche modo, condizionante.
Mi sbagliavo.


LUGLIO

Ancora su Pier Paolo Pasolini!

Un saggio su "Accattone" di Pasolini

Accattone è stato il primo film firmato come regista da Pier Paolo Pasolini.


AGOSTO

Facebook chiede di scegliere il destino del profilo.

Io e il mio profilo Facebook moriremo assieme

Ora anche in Italia è possibile scegliere se, dopo la morte, lasciare il proprio account Facebook a un erede, oppure chiedere a Facebook di eliminarlo.


SETTEMBRE

Per la prima volta in Italia YouTube ha organizzato un corso di formazione.

Sono uno YouTuber - #YouTubeCreatorDay

Nel lontano 2011 ammettevo di sentire stretta l’etichetta di “scrittore” che, fino allora, avevo usato per definirmi. Avevo, quindi, optato per “creatore di contenuti”, dato che non mi esprimevo più solo tramite la scrittura.


OTTOBRE

Il mio lavoro su Pier Paolo Pasolini.

Parlando di Pasolini

Ieri sera ho tenuto una conferenza su Pier Paolo Pasolini al Circolo Culturale Harvey Milk di Milano. Ho parlato del film Salò o le 120 giornate di Sodoma e del documentario Comizi d'amore. 


NOVEMBRE

In seguito agli attentati terroristici di Parigi

Ho paura di noi

Ho paura di noi.
I tagliagola del deserto che hanno organizzato la serie di attentati a Parigi ci hanno fatto sentire l’odore del sangue a casa nostra.


DICEMBRE

La mia riflessione sul corpo prosegue...

Il corpo nudo dello scrittore

Sono tanti gli scrittori che, anche in passato, si sono fatti fotografare completamente nudi.
Ciò potrebbe sorprendere, specie se si pensa che molti degli scrittori di cui si parla erano assai famosi quando decisero di mettersi in posa senza veli.

Post popolari in questo blog

Lavapiubianco

Una app Android per Danilo Ruocco