Soldati



Piangevo mentre mi 

dicevi parole d’amore.

Non voglio morire,

non ora, sussurravo.

Non siamo belli abbastanza 

per essere cari agli dei, dicevi.

A me, però, piaci. E le nostre

bocche si univano in un

bacio veloce, ma intenso,

mentre il vagone era

invaso dal respiro notturno

degli altri soldati.

Commenti

Post più visti del mese

Dionisiaco

Glasp, Kindle e Notion per lettori

Luca Borromeo