Passa ai contenuti principali

Il TG che farei è quello che mi piacerebbe vedere in TV

Fossi chiamato a dirigere un TG ne confezionerei uno del tutto atipico per il panorama italiano.

L’edizione principale durerebbe un’ora in cui troverebbero spazio i grandi fatti internazionali e non solo quelli locali. 

Le notizie più importanti le farei commentare da un esperto del settore. Un esperto vero e non i soliti tuttologi che parlano anche di cose di cui sono venuti a conoscenza solo la mattina stessa. 
Agli esperti sarebbe chiesto anche di indicare agli spettatori cosa leggere o vedere per comprendere meglio il contesto nel quale si è svolto il fatto che stanno analizzando. 

Al fatto della settimana sarebbe dedicato un approfondimento o un’inchiesta realizzata da un team di giornalisti.

Ci si occuperebbe di politica italiana solo quando ci fossero delle notizie rilevanti, tipo leggi che interessano gran parte della popolazione. Nessuna concessione sarebbe data, invece, alle quotidiane dichiarazioni di questo o quello che, francamente, interessano solo a chi le fa.

Nessun servizio dedicato allo sport. Al massimo la comunicazione delle medaglie vinte dall'Italia nelle competizioni internazionali, tipo Olimpiadi.

Spazio, invece, alla cultura in genere, perché lo spettatore del mio TG sarebbe innanzitutto un cittadino colto davvero interessato a comprendere la realtà, cosa che si può fare meglio se la si legge attraverso le lenti di ingrandimento che la cultura regala a chi la pratica.

Spazio anche alla tecnologia e alla scienza, specie a quella che interessa la vita quotidiana delle persone.

Assolutamente da escludere la quotidiana amplificazione delle parole del papa o di altro leader religioso. Questo in ragione del fatto che ripetono sempre le medesime cose e, quindi, manca la notizia e, poi, perché il mio TG affronterebbe ogni tematica in modo assolutamente laico, disinteressandosi dell’opinione di questa o quella sottana.

Infine vietato categoricamente mettere qualsivoglia commento musicale ai servizi. Sono notizie e non intrattenimento.

Ovviamente, ogni notizia sarebbe costantemente aggiornata sul sito del TG, oltre che seguita nelle varie edizioni del telegiornale.

Ovviamente, il TG che dirigerei sarebbe quello che mi piacerebbe poter seguire in TV anche solo da semplice spettatore.

Commenti

Post più letti

Parla Egisto: ho scelto!

Qualche giorno fa, correggendo il mio Parla Egisto, ero in dubbio se farne un libro, oppure pubblicarlo online a puntate, come se si trattasse di un blog (leggi). Non riuscivo a scegliere quale soluzione adottare, poi ho capito che la scelta giusta era, comunque, pubblicarlo. Ecco, allora che, da oggi, Parla Egisto è sia un libro cartaceo, sia un ebook.

Parla Egisto è disponibile su Amazon.it

Lavapiubianco

Pubblicato per la prima volta nel 1998 dalle Edizioni dell’Ariete di Siracusa, Lavapiubianco è il mio primo romanzo che, nel 2009, ho ripubblicato con Lulu.com sia in forma cartacea, sia come ebook.

Il romanzo narra la storia d'amore del protagonista per Lavapiubianco, una passione travolgente che non conosce ostacoli o barriere di sorta.




ORDINA IL LIBRO
Dalla rassegna stampa
ALESSANDRO RIZZO, in «Milk», 12 gennaio 2014.
6. A chi ha voluto rivolgersi Danilo Ruocco con “Lavapiubianco”? A tutti, ma soprattutto a quanti sono chiusi in una gabbia o si nascondono agli altri e a se stessi. Liberatevi e vivete in prima persona. Senza maschere e senza nascondervi. Vivete con il vostro nome e cognome. Siate la vostra Identità (con la I maiuscola).
ENRICO PROSERPIO, in «Culturaperta», 17 novembre 2009. "Lavapiubianco è un libro la cui narrazione veloce è zeppa di sessualità senza mai essere volgare. Il sesso, assolutamente libero e mercificato nella nuova società, diventa un mezzo di presa di …

Una app Android per Danilo Ruocco

Se hai uno smartphone e/o un tablet Android e vuoi ricevere in automatico sul tuo dispositivo gli ultimi post del blog Danilo Ruocco 2.0 ti potrebbe essere utile la app che metto a disposizione gratuitamente. Si tratta di un lettore di feed che puoi liberamente configurare secondo le tue esigenze. Una volta scaricata la app, per installarla ti ricordo che, sul tuo device Android, nelle Impostazioni/Protezione devi mettere un flag accanto a “Origini sconosciute” (che puoi togliere subito dopo che l’installazione è riuscita). Al primo avvio, la app scarica gli articoli disponibili. Poi, ogni volta che viene pubblicato un post, la app lo scaricherà in automatico e un messaggio ti segnalerà l’avvenuto aggiornamento.
______
Ultimo aggiornamento app: 07.10.18