Passa ai contenuti principali

Tenete aggiornati i vostri siti di news

L’attualità è il tema principale di molti siti, giornalistici o meno.
Il racconto del fatto di cronaca viene messo online spesso pochi minuti dopo il suo essersi svolto.
E - in molti casi - la notizia viene seguita solo se porta click, ovvero se di stretto interesse.
Poi - generalmente - si tralascia di seguirne gli sviluppi.
Ci si dimentica del fatto; ma ciò che è stato pubblicato sull’onda dell’interesse e dell’emozione resta online. 
Resta disponibile fino a quando non lo si cancella.
Ciò fa sì che molti fatti vivono una vita tronca.
In molti casi, poi, ciò che era stato correttamente notiziato, a distanza di tempo, se non si è costantemente aggiornato, è diventato addirittura falso, in quanto parziale. 
Un racconto parziale di un fatto non è un racconto veritiero, né onesto.

Per evitare di collezionare una serie di notizie false, in quanto incomplete, chi gestisce il sito di news, sia egli giornalista o meno, dovrebbe sempre fare in modo di seguire gli sviluppi delle notizie che ha riportato, anche a distanza di anni.
E cosa assolutamente doverosa, dovrebbe informare il proprio lettore degli avvenuti sviluppi in tutti i luoghi in cui ha parlato di quel determinato fatto.
Infatti, spesso il lettore arriva a una pagina web tramite una ricerca online e - se non è avvisato che il contenuto di quella pagina è parziale - crede di trovarsi di fronte a una notizia completa.
Ciò in ragione del fatto che - in genere - il navigatore percepisce il Web come una sorta di eterno Presente, come se tutto ciò che si trova online fosse sempre up to date.

Ecco, allora, se si vuole fare un’informazione corretta, la necessità di tenere aggiornati i propri archivi/siti di news.
E, per avvertire il lettore che sta leggendo il resoconto di un fatto che ha avuto degli sviluppi, sarebbe opportuno mettere un avviso all'inizio di quell'articolo/post con il link alla pagina più recente, in modo da rendere chiaro che ci si trova di fronte a una “notizia di archivio” e non a una “notizia fresca”.

Ovviamente, ciò comporta uno sforzo notevole, ma, per amore di verità e completezza, è uno sforzo che va fatto. 
Tenere aggiornato un sito di news non vuol dire solo dare l’ultima notizia, ma anche dar conto degli sviluppi dei fatti di cui si è parlato in precedenza.

Commenti

Post più letti

Parla Egisto: ho scelto!

Qualche giorno fa, correggendo il mio Parla Egisto, ero in dubbio se farne un libro, oppure pubblicarlo online a puntate, come se si trattasse di un blog (leggi). Non riuscivo a scegliere quale soluzione adottare, poi ho capito che la scelta giusta era, comunque, pubblicarlo. Ecco, allora che, da oggi, Parla Egisto è sia un libro cartaceo, sia un ebook.

Parla Egisto è disponibile su Amazon.it

Lavapiubianco

Pubblicato per la prima volta nel 1998 dalle Edizioni dell’Ariete di Siracusa, Lavapiubianco è il mio primo romanzo che, nel 2009, ho ripubblicato con Lulu.com sia in forma cartacea, sia come ebook.

Il romanzo narra la storia d'amore del protagonista per Lavapiubianco, una passione travolgente che non conosce ostacoli o barriere di sorta.




ORDINA IL LIBRO
Dalla rassegna stampa
ALESSANDRO RIZZO, in «Milk», 12 gennaio 2014.
6. A chi ha voluto rivolgersi Danilo Ruocco con “Lavapiubianco”? A tutti, ma soprattutto a quanti sono chiusi in una gabbia o si nascondono agli altri e a se stessi. Liberatevi e vivete in prima persona. Senza maschere e senza nascondervi. Vivete con il vostro nome e cognome. Siate la vostra Identità (con la I maiuscola).
ENRICO PROSERPIO, in «Culturaperta», 17 novembre 2009. "Lavapiubianco è un libro la cui narrazione veloce è zeppa di sessualità senza mai essere volgare. Il sesso, assolutamente libero e mercificato nella nuova società, diventa un mezzo di presa di …

Una app Android per Danilo Ruocco

Se hai uno smartphone e/o un tablet Android e vuoi ricevere in automatico sul tuo dispositivo gli ultimi post del blog Danilo Ruocco 2.0 ti potrebbe essere utile la app che metto a disposizione gratuitamente. Si tratta di un lettore di feed che puoi liberamente configurare secondo le tue esigenze. Una volta scaricata la app, per installarla ti ricordo che, sul tuo device Android, nelle Impostazioni/Protezione devi mettere un flag accanto a “Origini sconosciute” (che puoi togliere subito dopo che l’installazione è riuscita). Al primo avvio, la app scarica gli articoli disponibili. Poi, ogni volta che viene pubblicato un post, la app lo scaricherà in automatico e un messaggio ti segnalerà l’avvenuto aggiornamento.
______
Ultimo aggiornamento app: 07.10.18