Porta la vagina all'UCI Cinemas


In certi locali dove si cerca sesso le persone sono i loro genitali.
Ecco, allora, che, quasi sempre, le vagine entrano gratis o pagano un biglietto simbolico; i peni accompagnati da vagine pagano il prezzo scontato; i peni solitari pagano biglietto intero.
Il non detto che c’è dietro la promozione pare abbastanza chiaro e non sembra per nulla lusinghiero nei confronti delle donne:
  • se sei un pene in cerca di vagina sappi che hai pagato per averla, quindi non farti scrupoli;
  • se sei una vagina sappi che i peni hanno pagato per te, quindi mollala!
In ogni caso, ciò che pare chiaro dalla “comunicazione non espressa” è che la vagina è percepita come una merce di conquista per i peni (non prendendo in alcuna considerazione l’eventualità che vi siano vagine in cerca di vagine o peni in cerca di altri peni).

In certi locali in cui si cerca sesso le persone sono i loro genitali, ma al cinema?
Al cinema no! Dai al cinema!
Eppure…
Eppure in certi giorni e in certi cinema le persone sono i loro genitali.
Ecco, allora, spuntare promozioni ad hoc come, ad esempio, quella che si può leggere sul sito degli UCI Cinemas.

FEMMINE VS MASCHI - PROMO DONNA
Negli UCI Cinemas le donne sono le benvenute!  
Un giorno in settimana è riservato alle donne con una speciale promozione: sia per i film in 2D sia per quelli in 3D il biglietto costa solo 6 euro e se hai la UCI skincard il prezzo è addirittura di 5 €.
Controlla il giorno di validità di questa promozione nella pagina del tuo cinema preferito 
REGOLAMENTO:   
Promozione valida solo per le donne nei giorni e prezzi indicati nella rispettiva pagina Prezzi di ogni cinema.Non valida nei giorni festivi e prefestivi.La promozione è valida per tutti i film solo dopo il primo weekend di programmazione.Promozione presente in tutti gli UCI Cinemas d'Italia.[...]Non cumulabile con altre promozioni in corso. 
[https://www.ucicinemas.it/offerte/promozioni/ pagina visitata il 30.8.16]

Faccio abbastanza fatica a capire il non detto che c’è dietro la “Promo donna” in un cinema.
  • Forse si pensa che una vagina non sia in grado di capire appieno il film, quindi è giusto che paghi meno?
  • Forse i peni occupano più spazio all’interno delle sale e, quindi, è giusto che paghino prezzo intero?
  • Forse si pensa che le vagine, a differenza dei peni, non possono permettersi il costo di un biglietto intero?
  • Forse i peni, a differenza delle vagine, negli UCI Cinemas non sono “benvenuti”?

Ad ogni modo, resto dubbioso sulla validità di una comunicazione che fa fare le considerazioni appena esposte...

Commenti

Post popolari in questo blog

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Quando stavo per morire

Fontana e la mascherina