Prima di creare un nuovo database...


Con Notion la facilità con la quale si possono creare database è tale che c’è il pericolo della parcellizzazione: ovvero, si corre il rischio di arrivare a dover gestire database che, in definitiva, contengono informazioni assai simili tra loro.

Se è vero che in un altro post ho scritto che ha senso aprire più database differenti, piuttosto che crearne uno in cui inserire “di tutto e di più”; è altrettanto vero che, se le informazioni che si inseriscono in una scheda di un database devono essere replicate anche in un altro database, allora è arrivato il momento di rivedere i database creati. 

Ad esempio, io stesso avevo creato una kanban board con la quale gestivo le mie pubblicazioni cartacee e un’altra con cui progettavo quelle online. 

Ebbene, le ho riunite in un’unica bacheca - che ho chiamato Blogging & Pubblicazioni - perché entrambe riguardavano un’unica attività: il processo creativo messo in atto per la creazione di “testi”.





Analogamente, ho fatto confluire il database con cui gestivo le note in quello con il quale gestisco il diario e gli eventi e l’ho chiamato Note & Recap

Questo perché una nota può diventare un evento e un evento una “pagina” di diario… 

Quando ciò avviene, cambio semplicemente lo status della scheda (da me diviso in Note | Eventi in corso | Eventi passati | Diario) e il gioco è fatto: automaticamente la scheda viene spostata nel gruppo corrispondente al nuovo status!





Nel database Biblioteca (con il quale, fino a qualche giorno fa, gestivo soltanto i libri che possiedo) ho aggiunto alcuni campi che mi hanno permesso di eliminare il database con il quale tenevo traccia delle mie letture e di gestire entrambe le azioni con un unico strumento.

Attraverso l’uso di filtri e le diverse visualizzazioni ora posso gestire i libri già catalogati; quelli da catalogare e le mie letture in un unico posto, senza dover replicare informazioni.







Prima di creare un nuovo database, quindi, verifichiamo la possibilità di poterne adattare uno già esistente alle nostre nuove esigenze.

_______

📢 Per ricevere le comunicazioni di Danilo Ruocco iscriviti alla newsletter drnews e/o unisciti al canale Telegram @ruoccolive

Commenti

Post più visti del mese

Glasp, Kindle e Notion per lettori

Dionisiaco

Luca Borromeo