Come userò il Metaverso


Ancora non c’è, eppure io già immagino come userò il Metaverso che i grandi colossi del Web (non solo Facebook) stanno progettando.

Credo che lo utilizzerò per fare esperienze dirette e incontri in simultanea.


Ho volutamente usato le espressioni “esperienze dirette” e “incontri in simultanea” per sottolineare come il mio utilizzo del Metaverso sarà assai differente da quella che oggi è la mia esperienza sui social.


Io ho intenzione di avvalermi del mio avatar per completare e accrescere il mio corpo biologico.


Tento di spiegarmi meglio con qualche esempio:

  • per avere esperienza diretta della vita quotidiana nell’Antica Roma o di qualsiasi altra epoca passata che mi incuriosisce, potrò andarci con il mio avatar;
  • per incontrare amici che vivono in città diverse dalla mia, avrò uno spazio in cui invitare i loro avatar a fare quattro chiacchiere in simultanea;
  • per partecipare a eventi culturali e a riunioni di lavoro spesso userò il mio avatar, soprattutto per risparmiare sui costi e sui tempi di spostamento (che diventeranno nulli);
  • aprirò uno spazio per incontri culturali aperti al pubblico;
  • prima di recarmi fisicamente in un luogo/città che mi incuriosisce, darò una sbirciatina con il mio avatar.


In altre parole, il Metaverso, per me, sarà un altro qui e ora da affiancare a quello che abitualmente vivo con il mio corpo biologico.


_______________

📢 Per ricevere le comunicazioni di Danilo Ruocco iscriviti alla newsletter drnews e/o unisciti al canale Telegram @ruoccolive


Commenti

Post più visti del mese

Il mio papà

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Invaso dalla tenerezza