My Apple experience



Questa mattina ho approfittato del “sottocosto” di una nota catena di negozi e ho comprato il MacBook Air 13”.

La configurazione della macchina mi ha favorevolmente stupito: quando ho inserito i dati del mio Apple Id, mi è subito apparso un messaggio di verifica sul mio iPad e le due macchine si sono configurate in modo da mantenersi costantemente aggiornate: sull’iPad, ad esempio, mi sono apparse le cartelle “Documenti” e “Scrivania” del mio nuovo MacBook Air e su quest’ultimo le foto già presenti sull’iPad.


Quando la configurazione è terminata, ho scaricato gli aggiornamenti disponibili del sistema operativo e, contemporaneamente, Google Chrome (che è il browser che utilizzo di solito).



Il mio primo prodotto firmato Apple è stato un iPod Touch con 8 GB di memoria che ancora oggi uso senza problemi. 

L’unica cosa che nel tempo ho dovuto cambiare sono le cuffie.


Poi, nel novembre del 2008, ho preso un MacBook Pro che, quest'anno, ho fatto aggiornare (👉 Un Mac di 12 anni fa) e che tengo sulla scrivania della mia camera a casa di mia madre.

La batteria non regge più, per cui lo posso usare solo quando è collegato alla rete elettrica.


Dal giugno del 2018 ho un iPad: uno strumento che utilizzo spessissimo anche perché, per molte operazioni, sostituisce un computer senza troppi sforzi.


Da tempo, però, volevo comprare un MacBook Air per avere con me ovunque lo desideri una macchina davvero portatile.

Ho aspettato l’occasione giusta e questa mattina ho realizzato il mio desiderio.


Chissà quando passerò dall’usare uno smartphone Android all’iPhone!

Commenti

Post popolari in questo blog

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Quando stavo per morire

Fontana e la mascherina