Come già sono


Conservo le foto 

che mi mandi: 

coprono la distanza, 

leniscono l’assenza.


Sei l’imprevisto che 

in silenzio attendevo;

la giovane follia che

mi emoziona.


Non sarò mai

come mi sogni, 

perché mi vuoi 

come già sono.


Commenti

Post popolari in questo blog

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Quando stavo per morire

Fontana e la mascherina