Sto bene così


Ok, a febbraio, se ci arrivo, ne faccio 50.
Un bel numero pieno. Mi piace.
Ma, sarà che tutte le mattine mi sveglio ancora con il durello come fossi un adolescente, io questi 50 non me li sento.
O, meglio, non mi sento il classico 50enne.
Quello rispettabile, di successo, con il portafogli pieno di carte di credito rilucenti, la bella moglie al fianco, con i figli da mantenere, con la macchina di rappresentanza e il cane da portare a pisciare.
No, io non mi sento e non sono quel tipo di 50enne.
Io sono rimasto un ribelle.
Un cane sciolto.
Uno con il piercing all’uccello.
Me ne fotto di quello che gli altri possono pensare di me e della mia vita.
Ma, soprattutto, me ne fotto dei traguardi da tagliare e che non taglio e non taglierò.

Sto bene così.

Scrivi a Danilo Ruocco

Nome

Email *

Messaggio *