Pier Paolo Pasolini


Pier Paolo Pasolini è stato, forse, il più seguito intellettuale italiano dei primi anni Settanta. Ogni suo articolo sul “Corriere della Sera” era atteso e letto con attenzione e apriva dibattiti tra i giovani e i meno giovani. 
Come uomo e artista dava scandalo presso la piccola borghesia italiana, in quanto non nascondeva la sua diversità sia ideologica, sia sessuale. 
Non era un allineato, un intellettuale di partito e, dunque, aveva la libertà e il coraggio di dire, senza reticenze, come la pensava su determinati argomenti.

Commenti

Post più visti del mese

Marco Lorenzi

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Io c'ero | Foto ricordo #3