Passa ai contenuti principali

L'intervista ritrovata a Steve Jobs


Steve Jobs non amava rilasciare interviste, ragione per la quale i documenti visivi su di lui sono piuttosto scarsi e poco significativi se si pensa che si sta parlando di una delle figure più importanti del mondo contemporaneo.

A un anno dalla morte di Jobs è riemersa da un garage una cassetta VHS contenente un’intervista che Jobs aveva rilasciato nel 1995 a Bob Cringely (che quell'anno stava realizzando la serie Triumph of nerds) e che non è mai stata trasmessa per intero, perché il master è andato perduto. 

Ora l’intervista può essere vista integralmente: Feltrinelli l’ha pubblicata in DVD e trascritta in un volumetto introdotto da Riccardo Staglianò
Il cofanetto è in libreria con il titolo Steve Jobs. L’intervista perduta

Dall'intervista emerge prepotente la figura di un uomo di incredibile carisma. 
Un uomo che sapeva trascinare e motivare i suoi collaboratori. 
Un vero leader. 

Jobs, nel 1995, è lontano dalla creatura che lo ha reso celebre e ricco: il consiglio di amministrazione di Apple, dieci anni prima, lo aveva costretto alle dimissioni e lui aveva fondato la NeXT e, poi, la Pixar.  
Due aziende che gli daranno grosse soddisfazioni e, pare, molti molti soldi... 
Eppure, quando, durante l’intervista, si parla di Apple, emerge in Jobs un senso di tristezza per la situazione pessima in cui versa la sua creatura da quando lui ne è stato estromesso. 
Non può immaginare, Jobs, che, di lì a un anno, potrà rientrare in Apple per diventarne l’iCeo (come amava definirsi) e rilanciarla sul mercato inventando una serie di prodotti ormai di uso comune, come l’iPod, l’iPhone, l’iPad... 

Non immagina la sua “rivincita” sul “board” di Apple, ma è, comunque, persona di incredibile lucidità e lungimiranza: alla domanda di come lui veda il futuro da lì a dieci anni, Jobs risponde, senza il minimo dubbio, che il futuro è il Web (e si ricordi che il Web era nato solo da quattro anni). 
Ossia, il futuro è una società nella quale il computer smette di essere una macchina per calcolare, per diventare uno strumento di comunicazione. 
Una previsione che altri super manager non hanno saputo fare... 

Un documento che vale la pena di essere guardato.

Steve Jobs. L’intervista perduta è disponibile su Amazon

Commenti

Post più letti

Parla Egisto: ho scelto!

Qualche giorno fa, correggendo il mio Parla Egisto, ero in dubbio se farne un libro, oppure pubblicarlo online a puntate, come se si trattasse di un blog (leggi). Non riuscivo a scegliere quale soluzione adottare, poi ho capito che la scelta giusta era, comunque, pubblicarlo. Ecco, allora che, da oggi, Parla Egisto è sia un libro cartaceo, sia un ebook.

Parla Egisto è disponibile su Amazon.it

Lavapiubianco

Pubblicato per la prima volta nel 1998 dalle Edizioni dell’Ariete di Siracusa, Lavapiubianco è il mio primo romanzo che, nel 2009, ho ripubblicato con Lulu.com sia in forma cartacea, sia come ebook.

Il romanzo narra la storia d'amore del protagonista per Lavapiubianco, una passione travolgente che non conosce ostacoli o barriere di sorta.




ORDINA IL LIBRO
Dalla rassegna stampa
ALESSANDRO RIZZO, in «Milk», 12 gennaio 2014.
6. A chi ha voluto rivolgersi Danilo Ruocco con “Lavapiubianco”? A tutti, ma soprattutto a quanti sono chiusi in una gabbia o si nascondono agli altri e a se stessi. Liberatevi e vivete in prima persona. Senza maschere e senza nascondervi. Vivete con il vostro nome e cognome. Siate la vostra Identità (con la I maiuscola).
ENRICO PROSERPIO, in «Culturaperta», 17 novembre 2009. "Lavapiubianco è un libro la cui narrazione veloce è zeppa di sessualità senza mai essere volgare. Il sesso, assolutamente libero e mercificato nella nuova società, diventa un mezzo di presa di …

Una app Android per Danilo Ruocco

Se hai uno smartphone e/o un tablet Android e vuoi ricevere in automatico sul tuo dispositivo gli ultimi post del blog Danilo Ruocco 2.0 ti potrebbe essere utile la app che metto a disposizione gratuitamente. Si tratta di un lettore di feed che puoi liberamente configurare secondo le tue esigenze. Una volta scaricata la app, per installarla ti ricordo che, sul tuo device Android, nelle Impostazioni/Protezione devi mettere un flag accanto a “Origini sconosciute” (che puoi togliere subito dopo che l’installazione è riuscita). Al primo avvio, la app scarica gli articoli disponibili. Poi, ogni volta che viene pubblicato un post, la app lo scaricherà in automatico e un messaggio ti segnalerà l’avvenuto aggiornamento.
______
Ultimo aggiornamento app: 07.10.18