Passa ai contenuti principali

Mancava poco a mezzanotte

Mancava poco a mezzanotte e qualcuno iniziò bussare contro lo scafo della nave.
Era inequivocabilmente un bussare.
Fui preso alla sprovvista e caddi nel panico.
- Lo senti anche tu?- chiesi al mio vice. Annuì sbalordito.
Chiamai Terra: - Sentiamo bussare sullo scafo della nave - annunciai convinto che sarei stato preso per pazzo.
- Controlliamo la vostra posizione e... Cazzo! Un veicolo staziona a 15 metri da voi! - mi sentii rispondere. Pensai a una burla.
- Terra, ma avete capito quanto vi ho trasmesso? Qualcuno sta bussando sullo scafo della nave!-
- Positivo. Trovate un punto di osservazione e riferite -
Restai qualche secondo immobile. Quasi non respirai. La loro richiesta era inverosimile, eppure assolutamente razionale. Conseguente sia alle informazioni che avevo dato loro, sia ai dati che i sensori inviavano direttamente ai loro monitor.
Scambiai un’occhiata di intesa con il mio vice e galleggiammo fino alla torretta di osservazione.
- Cristo!- esclamai e riaccesi il collegamento con la base - Un uomo sulla trentina sta bussando alla porta della nave. Sembra Gesù -
- Fatelo entrare - ci fu ordinato.


Con enorme fatica riuscimmo ad aprire il modulo di attracco. L’uomo era lì che ci aspettava. Appena la manovra fu conclusa e il portellone aperto quanto basta per farlo entrare, lui entrò e ci salutò.
- Ma ma ma - balbettai.
- Maestro, chiamatemi semplicemente Maestro - ordinò.
- Cosa cosa cosa - balbettai di nuovo.
- So che tra un’oretta dovreste collegarvi con colui che afferma di essere il successore di Pietro -
- Affermativo! - confermò il mio vice.
- Ho bisogno di parlargli -
- Ma... -
- Sono troppi anni che rifiutano il collegamento - spiegò e aggiunse: - Ora basta! Ora devono tornare sulla retta via!-
- Maestro - tentai di dire.
- No! Non si discute! Ora ci parlo e gli ordino di fare come dico io, altrimenti ritorno sulla Terra e li smerdo pubblicamente. Mi basta dire in TV che loro non seguono più da anni i miei insegnamenti -
- Maestro, ma loro dicono di essere in contatto costante con voi e di seguire alla lettera il Vangelo -
- Balle! Io sono Amore, Bontà, Accoglienza, Inclusione e di nuovo Amore. Loro? No dico, ma avete visto l’ultimo?- Annuimmo incuriositi e proseguì: - Sembra il ritratto della Cattiveria!-
- Mancano dieci minuti al collegamento - annunciò il mio vice.
- Ottimo! Allora, seguite i miei ordini: lo salutate e gli comunicate la mia presenza a bordo. Poi gli parlo io -
- Agli ordini, Maestro!-
- Sei un bravo figliolo - mi disse.
- Collegamento stabilito - comunicò il mio vice.
- Santità, è un onore poterci collegare con Voi - esordii e il successore di Pietro sorrise benevolo - Oggi su questa nave si compie la Storia - proclamai un po’ enfatico e sua Santità sorrise nuovamente - Santità - ripresi - a bordo abbiamo un ospite che chiede di poter parlare con Voi - il successore di Pietro impallidì - Si tratta del Maestro in persona - annunciai tronfio.
- Il collegamento è caduto - constatò il mio vice.
- Ecco, lo sapevo! - esclamò il Maestro - Ha attaccato!-
- E adesso?-
- Mi toccherà scendere di nuovo sulla Terra. -

Commenti

Posta un commento

Post più letti

Parla Egisto: ho scelto!

Qualche giorno fa, correggendo il mio Parla Egisto, ero in dubbio se farne un libro, oppure pubblicarlo online a puntate, come se si trattasse di un blog (leggi). Non riuscivo a scegliere quale soluzione adottare, poi ho capito che la scelta giusta era, comunque, pubblicarlo. Ecco, allora che, da oggi, Parla Egisto è sia un libro cartaceo, sia un ebook.

Parla Egisto è disponibile su Amazon.it

Lavapiubianco

Pubblicato per la prima volta nel 1998 dalle Edizioni dell’Ariete di Siracusa, Lavapiubianco è il mio primo romanzo che, nel 2009, ho ripubblicato con Lulu.com sia in forma cartacea, sia come ebook.

Il romanzo narra la storia d'amore del protagonista per Lavapiubianco, una passione travolgente che non conosce ostacoli o barriere di sorta.




ORDINA IL LIBRO
Dalla rassegna stampa
ALESSANDRO RIZZO, in «Milk», 12 gennaio 2014.
6. A chi ha voluto rivolgersi Danilo Ruocco con “Lavapiubianco”? A tutti, ma soprattutto a quanti sono chiusi in una gabbia o si nascondono agli altri e a se stessi. Liberatevi e vivete in prima persona. Senza maschere e senza nascondervi. Vivete con il vostro nome e cognome. Siate la vostra Identità (con la I maiuscola).
ENRICO PROSERPIO, in «Culturaperta», 17 novembre 2009. "Lavapiubianco è un libro la cui narrazione veloce è zeppa di sessualità senza mai essere volgare. Il sesso, assolutamente libero e mercificato nella nuova società, diventa un mezzo di presa di …

Una app Android per Danilo Ruocco

Se hai uno smartphone e/o un tablet Android e vuoi ricevere in automatico sul tuo dispositivo gli ultimi post del blog Danilo Ruocco 2.0 ti potrebbe essere utile la app che metto a disposizione gratuitamente. Si tratta di un lettore di feed che puoi liberamente configurare secondo le tue esigenze. Una volta scaricata la app, per installarla ti ricordo che, sul tuo device Android, nelle Impostazioni/Protezione devi mettere un flag accanto a “Origini sconosciute” (che puoi togliere subito dopo che l’installazione è riuscita). Al primo avvio, la app scarica gli articoli disponibili. Poi, ogni volta che viene pubblicato un post, la app lo scaricherà in automatico e un messaggio ti segnalerà l’avvenuto aggiornamento.
______
Ultimo aggiornamento app: 07.10.18