Amo la parola esatta


Ho sempre puntato a una sorta di “pulizia” mentale e di stile eliminando il superfluo, nella convinzione che meno sia meglio.

Quando scrivo, spesso cancello interi periodi; cestino pagine e file.

Le mie frasi sono composte da poche parole, perché ricerco e uso quelle esatte: quelle il cui significato corrisponde al mio pensiero.

Sono convinto, infatti, che non ci sia alcun bisogno di affollare i periodi con informazioni ridondanti o non necessarie a esprimere appieno ciò che si vuole comunicare.

E se ho già affrontato altrove uno specifico argomento, piuttosto che riportare per intero le mie parole, uso note e link per rimandare il lettore a quella determinata pubblicazione. 

Mi cito solo quando strettamente necessario alla comprensione del lettore o del pubblico.

Ricerco sempre la brevità e la trovo grazie alla parola esatta; essenziale; funzionale.

E più risulto breve, più mi convinco di essere riuscito davvero a comunicare quanto sentivo il bisogno di dire.

E mi auguro che la brevità e l’esattezza da me ricercate, possano aiutare il lettore sia nella comprensione di ciò che ho scritto, sia a non perdere tempo.

____________________

Leggi anche: La mia scrittura

📢 Per ricevere le comunicazioni di Danilo Ruocco iscriviti alla newsletter drnews e/o unisciti al canale Telegram @ruoccolive


Commenti

Post più visti del mese

Il mio papà

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Invaso dalla tenerezza