Bestemmi e lacrimi

Mi implori di essere feroce.
Ti scotto la pelle con la cera.
Dai pettorali scendo verso
l’addome e giungo al sesso.

La candela si scioglie rapida. 
Sussulti e bestemmi e lacrimi: 
“Ha perso il bambino:
aborto spontaneo”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Uguale non vuol dire Identico | Si è uguali se si è unici

Quando stavo per morire

Fontana e la mascherina