Creatore di contenuti

Fino a qualche tempo fa mi definivo semplicemente “scrittore”.
Poi, per definirmi, ho iniziato a usare la parola “giornalista”.
Non so perché ma non ho mai usato la parola “blogger” per indicare me stesso.
Ora inizio a pensare a me come a un “creatore di contenuti”.
Potrei usare il più comune “autore”, ma, lo ammetto, il termine di dà soggezione.
  • “Creatore di contenuti” e non più (e non solo) “scrittore”, perché i miei contenuti non prendono vita solo grazie alla parola scritta. 
  • “Creatore di contenuti” e non più (e non solo) “giornalista”, perché i mie contenuti non sono solo frutto del lavoro giornalistico.
“Creatore di contenuti” sembra generico, ma, paradossalmente, oggi è, per me, la definizione più appropriata.

Post popolari in questo blog

Lavapiubianco

Una app Android per Danilo Ruocco