Inciviltà diffusa


In Italia il senso civico di molti cittadini lascia assai a desiderare.
C’è, perciò, un’inciviltà diffusa che fa dell’Italia un paese retrogrado e poco degno delle moderne civiltà occidentali.
Nonostante sia consapevole della incapacità di molti miei connazionali di comportarsi civilmente, di fronte a atti di palese menefreghismo e arroganza resto sempre sbigottito e me ne chiedo il senso.
Ieri sera, aspettando l’inizio del film che volevo vedere, seduto in macchina, conversavo piacevolmente con Massimo. Eravamo fermi nel posteggio della Auchan di Curno, luogo confortevole dove lasciare l’auto quando il posteggio antistante l’UCI Cinema è pieno.
A un certo punto un automobilista ha posteggiato la sua auto proprio davanti alla nostra. È salito sul marciapiede con l’auto e l’ha lasciata lì, incurante dei disagi che avrebbe procurato ai pedoni.
Mi sono subito chiesto la ragione per la quale avesse compiuto quell’atto incivile, dato anche che il posteggio dove eravamo, oltre che gratuito, era pressoché vuoto.
Non sono riuscito a darmi una risposta. Ho, però, scattato alcune foto che propongo qui, sperando in una risposta convincente.