Professionisti veri

Ci sono persone che pensano che essere dei seri professionisti significhi comportarsi come se si avesse una scopa piantata nel culo. 
Costoro, spesso, sono anche scostanti e arroganti.
A me, tali persone non hanno mai trasmesso professionalità, ma, paradossalmente, mi sono sempre sembrate insicure.
Insicure proprio delle loro capacità professionali!

Altri professionisti, invece, sicuri di loro stessi e delle loro competenze, si comportano in modo “naturale” anche quando stanno lavorando.

Di recente mi sono rivolto a uno specialista.
Costui mi ha trattato in modo affabile. 
Mi ha spiegato il problema senza allarmismi.
Mi ha detto quali erano le sue competenze e quali quelle del primario.
Mi ha fatto spogliare e mi ha visitato in modo scrupoloso, non mancando di alleggerire la situazione con qualche battuta lieve.
Mi ha richiesto di ripetere certi esami e mi ha detto di inviarglieli via fax o email e ha terminato dicendo che mi avrebbe rivisto solo se il risultato degli esami lo avesse richiesto.
Per tutto il tempo si è rivolto a me dandomi del tu e parlandomi come se fossimo seduti a un tavolino di un bar e non nel suo studio medico.
Mi sono fidato di lui come mai prima e lo reputo un professionista vero anche perché non ha avuto alcuna remora a palesarmi i suoi limiti. Non li ha nascosti sotto il camice bianco.

Post popolari in questo blog

Lavapiubianco

Una app Android per Danilo Ruocco