Aspettando Lavapiubianco

Sono stato intervistato da +Alessandro Rizzo del Milk di Milano che il 24 p.v. mi ospiterà per parlare del mio romanzo Lavapiubianco.

1. Perché il titolo “Lavapiubianco”?
Prima di tutto specifico che Lavapiubianco è il nome della protagonista femminile. Dunque è un nome proprio. Nel romanzo, poi, tra i comprimari, c’è anche Piulattemenocacao… Da tali particolari, credo sia facile comprendere come si stia parlando di un romanzo ambientato in una società in cui la pubblicità è arrivata a condizionare le persone al punto che gli slogan diventano nomi propri… Il romanzo racconta di vari tipi di condizionamenti e di come la voce narrante, per amore di Lavapiubianco, tenti di superarli.

Continua a leggere il resto dell'intervista.