I giapponesi hanno ragione


L’Ansa ha battuto la notizia che il flusso di turisti proveniente dal Giappone sta rapidamente calando.
Causa ne è, soprattutto, la bassa qualità dei servizi turistici in Italia e la propensione degli italiani a fottere gli stranieri.
Fanno bene i giapponesi a preferire altre mete e mi meraviglio come altri popoli continuino a venire in Italia.

Per aggiungere una nota autobiografica, quando vado all’estero mi sento molto più tutelato che in Italia. 
A Roma, dove ultimamente ho fatto il turista, ho avuto la netta sensazione di essere stato spennato più di una volta:
  • bottiglie d’acqua o di Coca-Cola che costano come l’oro;
  • ristoratori che, appena ti distrai, te lo mettono in quel posto (ad esempio facendoti pagare una porzione di frutti di bosco 11 Euri!).
Alla frontiera italiana dovrebbero scrivere un avvertimento per i turisti: “Lasciate ogni speranza voi ch’entrate”: l’Italia è una paese caro, arretrato, disorganizzato e pieno di malandrini.

Post popolari in questo blog

Lavapiubianco

Una app Android per Danilo Ruocco