L’emozione di un Teatro rinato


Venerdì scorso è stato inaugurato il restaurato Teatro Sociale di Bergamo.
Ho sempre considerato il Teatro Sociale un luogo pieno di suggestione; un luogo magico e fascinoso.
Ho anche sempre sperato che esso venisse restaurato e usato nuovamente come luogo in cui agire lo spettacolo.
Venerdì scorso, di fronte al Teatro Sociale rimesso a nuovo e aperto al pubblico, ho provato un’intensa emozione.
L’emozione di assistere alla (ri)nascita di uno spazio teatrale; un luogo in cui le emozioni possano essere vissute e socializzate; esibite sia da chi le recita, sia da chi le vive.
Ora, dopo l’ottimo risultato raggiunto con il restauro, bisogna fare in modo che il Teatro Sociale possa vivere appieno, diventando anche un centro di produzione teatrale. Un luogo dove sperimentare, dove condividere idee e progetti.
Un luogo vitale e non una bomboniera inutile piazzata nel salotto buono della città.