Cosa salverei?

Di fronte alle immagini dei TG che mostrano gli abruzzesi terremotati che vengono accompagnati dai vigili del fuoco a recuperare i loro oggetti più cari, mi sono chiesto cosa salverei delle mie cose. La risposta è difficile, non perché non sappia esattamente cosa vorrei poter salvare, ma perché, ovviamente, la scelta deve essere drastica. Infatti, se d'istinto direi i miei libri (intendendo con questo tutta la mia biblioteca), mi rendo perfettamente conto che ciò non è possibile. Mi rendo anche conto che ciò che non metterei in elenco, va, invece, al primo posto: i vestiti.
Insomma, bisogna ragionare per priorità e le priorità le detta l'emergenza e non la visione di sé nel futuro.
Difficilmente, però, riuscirei a rinunciare al computer.

Post popolari in questo blog

Lavapiubianco

Una app Android per Danilo Ruocco